Articoli con tag: Cremona

Cremona, prendi fiato in un minuto

La prima free bike pump di Cremona è stata inaugurata il 25 giugno. E’ stata installata grazie alla collaborazione fra Comune di Cremona e Biciclettando – FIAB Cremona e si trova in Largo Boccaccino, angolo via XX settembre. Dietro al Duomo, insomma… al servizio dei cremonesi a due ruote e dei turisti che visitano la nostra città… magari utilizzando il servizio di bike sharing “Scegli inBici“.

Categorie: Info Turistiche, mobilità sostenibile | Tag: , , | Lascia un commento

Bimbimbici 2017

fonte: fiabcremona.it

Bimbimbici è una manifestazione nazionale, la cui prima edizione si è svolta nel 2000, voluta dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e tesa a promuovere la mobilità sostenibile e a diffondere l’uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi.

La manifestazione si concretizza in una allegra pedalata in sicurezza lungo le vie cittadine e nel territorio urbano, che si svolge ogni anno nel mese di maggio ed è rivolta principalmente a bambini e ragazzi, ma è aperta a tutti i cittadini.

L’evento è una vera e propria occasione di festa e di rivincita per tutti quegli utenti deboli delle strade che vivono quotidianamente la città come luogo riservato ad utenti forti (in primo luogo gli automobilisti). Il “popolo” di Bimbimbici è costituito da tutti coloro (grandi e piccini) che amano la bicicletta, la natura e desiderano vivere in un mondo dove le macchine lascino spazio alle bici, lo smog all’aria fresca, la frenesia alla lentezza. Bimbimbici vuole quindi sollecitare la collettività ad una riflessione generale sulla necessità di creare zone verdi e piste ciclabili per aumentare la vivibilità dei centri urbani.

Ogni anno FIAB organizza parallelamente alla manifestazione Bimbimbici, un Concorso Nazionale di Disegno, aperto a tutti i bambini delle scuole dell’infanzia, elementari e medie di tutta Italia.
A Bimbimbici è dedicato un sito apposito dove, tra l’altro, si riportano le modalità per l’adesione e il materiale disponibile per gli Enti Promotori (associazioni, scuole, Comuni, ecc.), i programmi locali, gli eventi collaterali (il Concorso annuale, ecc.).

Vai al sito ufficiale della manifestazione per i dettagli e le città aderenti.

Per quanto riguarda Cremona (una città a caso…) il ritrovo è in piazza Stradivari alle ore 9.30. Tutti i dettagli QUI.

Categorie: iniziative, mobilità sostenibile | Tag: , , , , | Lascia un commento

Polvere (e altre schifezze)

I tiggì parlano di Cremona, ma non per i violini o per la Pomì.

Ne parlano perché è prima. Il primo capoluogo lombardo ad aver esaurito il bonus polveri sottili per l’intero 2017. Peccato che siamo solo a metà febbraio.

Fantastico…

iqa-17-02-20

Indice di Qualità dell’Aria, aggiornamento 20/02/2017 – da Arpa Lombardia

A quando interventi seri ed organici a livello nazionale, e soprattutto validi per tutta la Pianura Padana, finalizzati ad abbattere le emissioni?

Vi riporto qui il comunicato stampa di Legambiente (per il pdf integrale clicca qui).

legambiente-pm10-pg1

legambiente-pm10-pg2

legambiente-pm10-pg3

legambiente-pm10-pg4

 

Categorie: ambiente | Tag: , , , | Lascia un commento

Una buona politica per riparare il mondo

langer-cr

Evento facebook qui

Categorie: ambiente, iniziative | Tag: , , , | Lascia un commento

Il grande fiume lento

Di Alessandro Sanna ne avevo già parlato QUI.

alessandro-sanna

Categorie: cultura, Info Turistiche, iniziative | Tag: , , , | Lascia un commento

Di smog si muore

di Piercarlo Bertolotti – Presidente FIAB Cremona

welfarenetwork.it, 29/01/2017

Un Ambiente sano è alla base di una popolazione in buona salute. L’OMS ha recentemente dichiarato che una morte su 4 è causata dall’inquinamento ambientale, e a farne la spesa sono soprattutto bambini ed anziani. Nel triste elenco fornito dai dati ARPA, Cremona è tra le città più inquinate d’Italia.

Fondamentale, quindi, parlare di mobilità sostenibile, ovvero di quelle modalità di spostamento in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici del trasporto pubblico e privato.

Con l’adozione di un Biciplan, la volontà di dotarsi di un PUMS, il nuovo piano della sosta e la prossima realizzazione di quattro piste ciclabili, cofinanziate da un bando regionale, che permetteranno finalmente di avere quei percorsi caratterizzati dalla sicurezza e dalla continuità, l’amministrazione di Cremona è sulla buona strada. Il mix ottimale dato incentivando il trasporto pubblico, favorendo lo sviluppo della pedonalità (pedibus scolastico, aree pedonali), lo sviluppo della mobilità ciclistica (bike to work e logistica merci in ZTL) ha dato buone risultati in parecchie città vicine a noi, quindi perché non continuare e, magari, osare di più?

Insistere sull’apertura di una ZTL, già perforata da centinaia di passaggi inutili in ogni ora del giorno e perseverare nella correlazione “meno auto in centro = meno affari per i commercianti” rappresenta una visione ancorata al passato e che non fa bene alla città. La città è delle persone e se le persone fanno fatica a vivere la città per mancanza di spazi, sarà solo una lenta agonia.

Ci domandiamo se questa è una ZTL che funziona e che risponde agli obiettivi istituzionali per i quali è stata costituita (tutela del patrimonio storico e architettonico del centro, dei turisti e dei pedoni, riduzione della congestione e dell’inquinamento, ecc…) oppure, vista la situazione, non sarebbe più onesto coniare una nuovo acronimo e chiamarla ZTM Z(ona a Traffico Motorizzato)?

La bicicletta fa bene alla salute ed è amica del commercio. Recenti studi hanno dimostrato che nelle attività commerciali situate lungo una rete ciclabile sviluppata ci sono stati incrementi nelle vendite superiori al 45%. Il commercio, lo sappiamo bene, non gode di buona salute, ma sappiamo anche che la capacità e lungimiranza imprenditoriale è quella che, nella storia, ha sempre saputo ribaltare a proprio favore una crisi, ed è per questo che siamo profondamente convinti che proprio lo smog possa essere un’occasione per ripensare al rapporto coi propri clienti e trasformare un problema in un’opportunità.

Categorie: ambiente, mobilità sostenibile | Tag: , , , , | 1 commento

Parte il progetto “Cremona a tutela dell’ecosistema del Po”

acli_po-piegh-fronte-1

Sta per partire il progetto “Cremona a tutela dell’ecosistema del Po” di cui vi avevo parlato qui.

Il progetto aiuta a ripensare e riprogettare la conversione ecologica del territorio, una priorità non più rinviabile, ed è rivolto ai cittadini, alle associazioni, agli insegnanti e agli amministratori.

Le lezioni del primo modulo cominceranno il 16/12/2016.

Adesioni entro il 30/11/2016, scrivendo a ecopoaclicremona@gmail.com.

Gli insegnanti devono indicare anche l’istituto scolastico di appartenenza.

Scarica il programma in pdf.

Scarica il pieghevole in pdf.

acli_po-progr-1

acli_po-progr-2

 

Categorie: ambiente, iniziative | Tag: , , , , | Lascia un commento

Una domenica in centro

wp-1478468087725.jpeg

Categorie: intermezzo | Tag: , , | Lascia un commento

Cremona a tutela dell’ecosistema del Po

locandina-ecosistema-po

Categorie: ambiente, iniziative | Tag: , , | 1 commento

Lezione di liuteria tra gli abeti

Un po’ di Cremona sul lago di Carezza – Lezione di liuteria tra gli abeti

cremonaoggi.it, 27/09/2015 (grazie a Valerio per segnalazione)

Presso baita Kardaunerschupf

Cremona capitale della liuteria anche in Alto Adige, tra i boschi del massiccio del Latemar che da secoli forniscono legni pregiati a quest’arte. L’occasione è stata una manifestazione ormai storica di fine estate presso il lago di Carezza, la “Passeggiata di Re Laurino”, leggendario protagonista delle narrazioni sull’origine di uno scenario naturale spettacolare come quello di Carezza e delle montagne circostanti, Catinaccio e Latemar. L’associazione culturale cremonese Performart, con il sostegno della Camera di Commercio di Cremona nell’ambito delle iniziative di promozione legate ad Expo,  ha animato la giornata del 13 settembre, presso la baita Kardaunerschupf, una delle 10 tappe del percorso circolare sull’alpeggio. L’allievo liutaio tedesco Barnes Ziegler, studente della Scuola Internazionale di Liuteria,  ha illustrato le tecniche di costruzione dei violini, attraverso le forme e gli strumenti di lavoro portati da Cremona; e il quartetto d’archi Bazzini (con il violoncellista cremonese Fausto Solci) ha eseguito il concerto ‘Al silenzio’, brani di vari autori per  un inno alla maestosità della natura dolomitica. Per tutta la giornata un pubblico di circa 1000 persone, molte famiglie con bambini e quasi tutti di provenienza tedesca e austriaca, si sono alternate incuriosite al banco di lavoro e hanno potuto cimentarsi a suonare gli strumenti. Lo spettacolo della liuteria cremonese (patrimonio dell’umanità Unesco, come lo Dolomiti)  è stata l’unica forma di artigianato non locale della manifestazione. Nelle altre nove baite del circuito infatti si sono svolte attività tipiche del posto quali lavorazione della lana, costruzione di cesti, apicoltura, costruzione di giochi con materiali naturali, antiche tecniche di lavorazione del burro, del ferro o del legno.

Per Cremona, una promozione internazionale in una terra molto amata anche dai cremonesi, ma frequentata in questo periodo soprattutto da stranieri, che ha fatto da prologo alle grandi manifestazioni liutarie d’autunno, con il concorso Triennale di costruzione strumenti ad arco e il salone Mondomusica.

L’associazione Perfomart non è nuova alla sperimentazione di forme originali di coinvolgimento popolare sul tema della musica e della liuteria. Tra le iniziative precedenti, la mostra sugli strumenti musicali meccanici presso la camera di Commercio (Gira la Musica) con la collezione del Museo Amarcord di Torricella del Pizzo e le animazioni di ‘Gira la musica’ all’interno della Festa del Torrone dello scorso anno.

Quartetto Bazzini al Lago di Carezza

Categorie: Info Turistiche, iniziative | Tag: , , | 2 commenti

Blog su WordPress.com.