Articoli con tag: Eroica

Eroici

Segnalo due eventi con protagonista L’Eroica, il primo a Milano e il secondo a Cremona.

*****

L’Eroico: Docufilm su Luciano Berruti

27/03/2018 ore 20 presso Upcycle Café – Milano

Ricordi e storie con Giancarlo Brocci e Peppino Drali

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SU EVENTBRITE: PRENOTA IL TUO POSTO

Tra i novantadue partenti della prima edizione del 1997 dell’Eroica c’era anche anche Luciano, un ometto con una luce negli occhi accecante e dei simpatici baffoni vintage, da allora testimone e interprete del ciclismo eroico, cittadino onorario di Gaiole in Chianti, ideatore e proprietario del Museo della Bicicletta di Cosseria, casa sua, in provincia di Savona. Marco Rimondi è regista del docufilm L’EROICO che lo ritrae qualche tempo prima della sua scomparsa e ricordato da chi lo conosceva bene,

Dopo la proiezione ospiti e amici si fermeranno per la Cena degli Eroici (h.21:30)
La cena è su prenotazione, scrivi a events@upcyclecafe.com
Menu toscano: antipasto misto toscano, ribollita, dolci assortiti, vin santo con cantucci, bevande incluse – 22euro

*****

La bellezza della fatica e il gusto dell’impresa

12/04/2019 ore 18.30 presso “La Gare des Gars” – Cremona

Il “caso Eroica” raccontato dal suo inventore, Giancarlo Brocci, presso la ciclofficina sociale di via Dante.

 

Categorie: granfondo sterrato, persone | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Toscana… Eroica

Ciclismo, la Toscana è … Eroica. Via alla corsa, ecco le tappe

Interessate le province di Grosseto, Siena e Arezzo

di Antonio Mannori – lanazione.it, 27/04/2018

La prima tappa sabato 28 aprile, quindi domenica a Buonconvento una giornata dedicata agli appassionati nella Nova Eroica, per bici moderne, gravel e ciclocross, infine lunedì e martedì 1 maggio le altre due tappe, di questa Toscana Terra di Ciclismo – Eroica riservata ai dilettanti under 23.

Ventiquattro le squadre al via che saranno presentate venerdì pomeriggio in piazza a Buonconvento dove la manifestazione si concluderà, mentre il via è previsto da Paganico. Le province di Grosseto, Arezzo e Siena quelle interessate dalla gara quanto mai importante per i team alla ricerca dei punti necessari per acquisire il diritto di partecipare al Giro d’Italia under 23. In gara la nazionale della Russia, due squadre dalla Svizzera, una dalla Gran Bretagna, dall’Austria, dalla Repubblica Ceca, da Monaco e Francia. Dunque otto squadre straniere e sedici italiane che si contenderanno il successo finale al termine dei 465 chilometri di gara.

La prima tappa è in programma sabato con partenza da Civitella Paganico e arrivo a Cinigiano, dopo 146 chilometri di gara.

La seconda tappa si svolgerà lunedì 30 aprile in provincia di Siena. Il via avverrà da Radicofani e l’arrivo avrà luogo in vetta al Monte Amiata. La terza e ultima frazione vedrà la partenza il 1 maggio a Marciano della Chiana (località Cesa) in provincia di Arezzo, mentre l’arrivo finale, come avvenuto già lo scorso anno, avverrà a Buonconvento, in provincia di Siena. Da Cesa via ufficioso alle 11, partenza ufficiale alle 11,30 da Lucignano, poi Monte San Savino, la salita verso Palazzuolo, discesa su Ambra, quindi Mercatale, Cavriglia, Castelnuovo dei sabbioni, prima di entrare in provincia di Siena.

Non mancheranno le strade bianche con numerosi tratti sterrati soprattutto nella frazione conclusiva.

IL PROGRAMMA

27/4: operazioni preliminari dalle 15 alle 16,45 a Buonconvento (Siena) con presentazione delle squadre in piazza Gramsci.

28/4: Prima tappa Paganico Civitella Paganico- Cinigiano Km 146, partenza ore 12.

30/4: Seconda tappa Radicofani-Abbadia S.Salvatore (Vetta Monte Amiata) (SI) Km 156, partenza 12.

1/5: Terza tappa Marciano della Chiana-Buonconvento Km 163, partenza 11,30.

LE 24 SQUADRE AL VIA

TREVIGIANI PHONIX; BIESSE CARRERA GAVARDO; NAZ. RUSSIA; JAM EXCELSIOR TEAM; V.C. MENDRISIO; MALTINTI BANCA CAMBIANO; CERVELO FRACOR; TOPFOREX LAPIERRE; PRO.GI.T CYCLING TEAM; MASTROMARCO SENSI NIBALI; TEAM ZAPPI’S; D’AMICO UTENSILNORD; PETROLI FIRENZE HOPPLA’ MASERATI; ISEO SERRATURE RIME; MONACO; AMICAL VELO CLUB AIXOIS; MALMANTILE GAINI; TIROL CYCLING TEAM; VEJUS-TMF; SWISS RACING ACADEMY; PISTOIESE; ARAN CUCINE; TEAM PALA FENICE.

Il sito dedicato alla NovaEroica

Il sito dedicato all’Eroica U23

Categorie: bicicletta, granfondo sterrato | Tag: , , , , , | Lascia un commento

L’Eroico Nello

Sono solo in cinque gli ‘eroici’ che hanno completato tutte le 21 edizioni dell’iconica corsa di biciclette d’epoca a Gaiole in Chianti. Nello Ribichini ha 81 anni e viene da Monte Urano, a Fermo. Dalla prima edizione non ha rinunciato a nessuna Eroica e, nonostante un leggero raffreddore, ha deciso di partecipare anche quest’anno almeno fino alla salita del Castello di Brolio, la prima scalata che impegna i corridori dopo la partenza. L’Eroica, infatti, non è una corsa a cui si partecipa per vincere e per competere ma, piuttosto, per godersi la vista del paesaggio e la compagnia di amici e appassionati

video.repubblica.it, 02/10/2017

Categorie: bicicletta, granfondo sterrato | Tag: , | Lascia un commento

Su e giù nel Chianti in bicicletta

Posto anche se l’Eroica l’hanno già fatta. Un grazie a Valerio per la segnalazione 😉

di Simona Denise Deianna – lifegate.it

Suggestivo e ricco di fascino, il Chianti in bicicletta si percorre grazie a itinerari su sterrato o asfalto. Fatica e meraviglia. E alla fine ottimo vino.

Non stupisce che un vino così pregiato nasca in un territorio tanto meraviglioso: parliamo del Chianti, quell’area collinare della Toscana, caratterizzata da una piccola catena montuosa che separa le città di Firenze e Siena. Borghi, castagni, cipressi, vigne e morbide colline che se percorse in bicicletta sono capaci di regalare emozioni e paesaggi senza eguali. Gli itinerari possibili per attraversare il Chianti sono molti, di varia difficoltà, su strade asfaltate o bianche ma tutti partono o arrivano in località che offrono gioia per gli occhi e il palato.

Il Chianti in bicicletta

Il vero cuore del territorio del Chianti è quello che si estende fra i comuni di Castellina, Radda e Gaiole in Chianti e che da vita alla produzione del famoso vino Chianti Gallo Nero. In molti arrivano in queste zone per degustare il Chianti nelle numerose cantine dove viene prodotto. I vigneti e le belle colline sono attraversati da strade percorribili in bicicletta: lunghi itinerari o brevi passeggiate, ce n’è per tutti.

Le strade sterrate concedono a chi pedala il giusto tempo di guardarsi intorno e di ammirare i paesaggi. Quell’andare lenti che permette di godere davvero di ciò che si percorre. Di apprezzare anche la fatica.

Itinerari tra i vigneti del Chianti

Il Gran Giro del Chianti: passa per i 4 comuni della provincia di Siena ed è adatto a chi è abituato a pedalare sulle lunghe distanze e non si preoccupa di affrontare salite impegnative come quella del Monte Luco: magnifiche strade e altimetria molto varia caratterizzata da continui saliscendi. A ogni curva si scoprono scorci memorabili: un piccolo borgo medievale fortificato, una pieve romanica, un castello o una cantina dove degustare il Chianti doc. 98 km, percorso ad anello da e per Castelnuovo Berardenga. Impegnativo.

Più semplice, 39 km da Gaiole in Chianti, l’itinerario chiamato nelle terre del Barone Ricasoli: si sviluppa nel cuore del Chianti tra nobili vigneti e castelli lungo un percorso ondulato che risparmia dalle impegnative pendenze. Un percorso dedicato a Bettino Ricasoli  che nel 1872 fissò nero su bianco la formula del “vino perfetto”, il Chianti: una combinazione magica fatta di  7/10 di Sangiovese, 2/10 di Canaiolo, 1/10 di Malvasia o Trebbiano.

Su e giù tra badie e castelli conduce i ciclisti tra i cipressi del Chianti grazie a un itinerario abbastanza breve ma dall’andamento altimetrico decisamente vario. Non ci sono lunghe salite ma la pianura è quasi assente lungo i 27 km che passano per Badia a Berardenga (IX sec.), Monastero d’Ombrone (castello dell’XI sec.), il castello di Montalto (XI sec.) e sfiorano il borgo medievale di Montebenichi.

Il Chianti è un’area collinare della Toscana, caratterizzata da una piccola catena montuosa che separa le città di Firenze e Siena

Aspettando l’Eroica (2016)

Solo alcuni dei percorsi possibili tra i paesaggi del Chianti in Toscana: strade asfaltate e sterrati costituiscono una rete che va a esplorare capillarmente un territorio molto vasto per chi si sposta pedalando. In questa stessa zona si sviluppa l’Eroica, una corsa storica con diverse edizioni di cui vi parleremo prossimamente, voce importante nell’ambito di un progetto basato sulla salvaguardia e la protezione delle strade bianche intese come imprescindibile patrimonio del paesaggio senese e toscano. Il Chianti infatti è una sorta di “ciclo-habitat” che da più di un decennio l’Associazione Parco Ciclistico del Chianti sta valorizzando nell’ottica di un turismo ambientale in cui la bicicletta è sempre più protagonista.

Categorie: bicicletta, I tour degli altri | Tag: , , | Lascia un commento

Sulle strade dell’Eroica

Con Bikeitalia sulle strade dell’Eroica

bikeitalia.it, 16/02/2016

La primavera è alle porte e noi di Bikeitalia abbiamo scelto di celebrarne l’arrivo con quello che riteniamo il migliore nei modi: 3 giorni in bicicletta in vostra compagnia, lettori e amici, pedalando sulle strade dell’Eroica, tra le colline toscane della Val d’Orcia.

Dove e quando

L’appuntamento è per i giorni 15, 16 e 17 aprile, da venerdì sera a domenica a pranzo (cena del venerdì e pranzo della domenica inclusi), durante i quali la nostra casa sarà l’Agriturismo Pieve a Salti, situato a Buonconvento. Si tratta di una dimora storica ristrutturata verso la fine del 1800. L’abbiamo scelta poiché vi siamo già stati ospiti e a nostro avviso rappresenta il meglio tra le strutture nei dintorni: immersa nella natura toscana fatta di colline e cipressi, comprende vari poderi in pietra, una piscina all’aperto, un maneggio e diversi ettari di terreno dedicati alla produzione di prodotti biologici. E’ inoltre partner dell’Eroica e accoglie gruppi di ciclisti da tempi non sospetti, il posto ideale per noi!

Programma: venerdì 15 aprile

L’arrivo all’Agriturismo Pieve a Salti è previsto nel pomeriggio del venerdì, tra le ore 18 e le 19. Vi accoglieremo per un aperitivo e vi presenteremo la struttura nella quale saremo ospiti le due notti. Per le ore 20 ci metteremo a tavola per una cena con piatti a base dei prodotti biologici dell’Azienda Agricola Pieve a Salti, che comprenderà: passato di ceci con gancetti, fusilli al ragù di Cinta, arista agli aromi con fagioli al fiasco e crostata di marmellata. Il tutto naturalmente annaffiato da mezzo litro di buon vino.

Sabato 16 aprile

Il sabato alle 8 ci ritroveremo per una ricca colazione a buffet, in modo tale da poter partire per il nostro primo giretto a pedali verso le ore 9, di cui è mostrata la mappa nella pagina al link seguente.

http://www.gpsies.com/map.do;jsessionid=895EC133A62A3BA030F8C302339CADE4.fe2?fileId=drfzuzrwnmfsqqoa

E’ un tour di 50 km di livello medio, contenuto nel numero di chilometri ma intenso per luoghi e strade attraversate, le famose strade bianche lungo le quali si corre l’Eroica, la celebre manifestazione evocativa del ciclismo d’altri tempi. Durante la giornata ci fermeremo per pranzo e un paio di soste, tra cui una imperdibile a Montalcino per una degustazione in un’azienda di Brunello Bio. Il ritmo della pedalata sarà tranquillo, ma è prevista una salita di 6 km (proprio quella che porta a Montalcino) che richiederà un po’ d’impegno per i meno allenati. Ad ogni modo, una guida esperta del luogo ci accompagnerà attraverso stradine e sentieri in massima sicurezza, provvedendo anche alle piccole operazioni ciclomeccaniche qualora necessarie, e per ogni evenienza ci seguirà nei dintorni un piccolo pulmino di supporto per eventuali situazioni di difficoltà.

Torneremo a Pieve a Salti nel tardo pomeriggio e dopo una doccia ci prepareremo per la seconda cena, che stavolta prevederà: zuppa di farro, pici cacio e pepe, brasato al Brunello con spinaci saltati, torta con la crema al limone.

Domenica 17 aprile

Anche la domenica, nuova ricca colazione alle 8 e ritrovo ancora alle 9 per l’inizio del secondo tour in bici che stavolta ci condurrà a Siena. Questo secondo tour è leggermente più breve, 40 km circa, il cui percorso lo potete sbirciare di seguito.

A Siena ci fermeremo per un pranzo nel centro storico e ci daremo l’arrivederci.

Per prenotarti clicca QUI.

Le FAQ QUI.

Categorie: bicicletta, Info Turistiche, percorsi ciclabili | Tag: , , , | 2 commenti

Blog su WordPress.com.