Di smog si muore

di Piercarlo Bertolotti – Presidente FIAB Cremona

welfarenetwork.it, 29/01/2017

Un Ambiente sano è alla base di una popolazione in buona salute. L’OMS ha recentemente dichiarato che una morte su 4 è causata dall’inquinamento ambientale, e a farne la spesa sono soprattutto bambini ed anziani. Nel triste elenco fornito dai dati ARPA, Cremona è tra le città più inquinate d’Italia.

Fondamentale, quindi, parlare di mobilità sostenibile, ovvero di quelle modalità di spostamento in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici del trasporto pubblico e privato.

Con l’adozione di un Biciplan, la volontà di dotarsi di un PUMS, il nuovo piano della sosta e la prossima realizzazione di quattro piste ciclabili, cofinanziate da un bando regionale, che permetteranno finalmente di avere quei percorsi caratterizzati dalla sicurezza e dalla continuità, l’amministrazione di Cremona è sulla buona strada. Il mix ottimale dato incentivando il trasporto pubblico, favorendo lo sviluppo della pedonalità (pedibus scolastico, aree pedonali), lo sviluppo della mobilità ciclistica (bike to work e logistica merci in ZTL) ha dato buone risultati in parecchie città vicine a noi, quindi perché non continuare e, magari, osare di più?

Insistere sull’apertura di una ZTL, già perforata da centinaia di passaggi inutili in ogni ora del giorno e perseverare nella correlazione “meno auto in centro = meno affari per i commercianti” rappresenta una visione ancorata al passato e che non fa bene alla città. La città è delle persone e se le persone fanno fatica a vivere la città per mancanza di spazi, sarà solo una lenta agonia.

Ci domandiamo se questa è una ZTL che funziona e che risponde agli obiettivi istituzionali per i quali è stata costituita (tutela del patrimonio storico e architettonico del centro, dei turisti e dei pedoni, riduzione della congestione e dell’inquinamento, ecc…) oppure, vista la situazione, non sarebbe più onesto coniare una nuovo acronimo e chiamarla ZTM Z(ona a Traffico Motorizzato)?

La bicicletta fa bene alla salute ed è amica del commercio. Recenti studi hanno dimostrato che nelle attività commerciali situate lungo una rete ciclabile sviluppata ci sono stati incrementi nelle vendite superiori al 45%. Il commercio, lo sappiamo bene, non gode di buona salute, ma sappiamo anche che la capacità e lungimiranza imprenditoriale è quella che, nella storia, ha sempre saputo ribaltare a proprio favore una crisi, ed è per questo che siamo profondamente convinti che proprio lo smog possa essere un’occasione per ripensare al rapporto coi propri clienti e trasformare un problema in un’opportunità.

Annunci
Categorie: ambiente, mobilità sostenibile | Tag: , , , , | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Di smog si muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: