Favola della faina e del lupo cattivo

Le storie di Lou Donn

Vita a Lou Don

C’era una volta una faina scaltra che tutte le sere spiava dalla finestrella della sua baracca gli umani che abitavano in una casetta proprio vicino alla sua. Non appena gli uomini salivano nelle stanze superiori per coricarsi, la faina si avvicinava di soppiatto alla casa, attirata dal tepore che sentiva sprigionarsi da quelle mure e dagli odori delle pietanze che erano state cucinate poche ore prima; all’inizio, timorosa di essere scoperta, la povera bestiola restava incantata davanti al cancello della casetta, confusa sul da farsi. Passava così tanto tempo a contemplare quasi intontita quel posto che ben presto iniziò a portarsi uno spuntino per quegli appostamenti notturni e a fare i suoi bisogni senza ritegno di fronte al cancello degli umani.

Qualche tempo dopo, le persone che vivevano nella casetta si accorsero della cosa e decisero di tendere una trappola (a dirla tutta, una fototrappola) all’animale: speravano di…

View original post 362 altre parole

Annunci
Categorie: intermezzo | Tag: , , , , | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Favola della faina e del lupo cattivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: