I libri e le due ruote

IMG_20160608_161519C’è sempre più attenzione nei confronti del mondo delle due ruote e, in particolare, al cicloturismo. Se ne parla sui social e in televisione, ci sono molti siti dedicati, persino il Governo ha capito che il settore ha enormi potenzialità e sta cominciando a finanziare i progetti principali. Anche in Italia, finalmente, stanno prendendo piede associazioni di guide e tour operator che propongono pacchetti vacanza su due ruote, o che forniscono supporto per la creazione di pacchetti vacanza su misura.

Ma c’è anche un altro modo per rendersi conto di quanto è cambiata la percezione del fenomeno cicloturismo: farsi un giro in libreria. L’altro giorno in stazione a Lambrate, ferma davanti alla vetrina di una libreria facente parte di una nota catena (di cui ovviamente non farò il nome), ho notato che, nella vetrina centrale e alla quota giusta per essere visti, c’era un’infilata di titoli sull’argomento, alternati ad altri inerenti le vacanze a “passo lento” (mi scuso per la pessima qualità della foto). In mezzo, un po’ a fare da divisorio, un libro sulla “Cretan way”. E con vicino un libro sulla Transiberiana (mio sogno semisegreto), che però è edito da…Ediciclo edizioni 😉 .

 Eccoli, in ordine di… “apparizione”:

Cicloturismo per tutti – Ediciclo edizioni

Come prepararsi, cosa portare, dove andare: consigli pratici per cicloviaggiatori alle prime pedalate.

Un manuale che svela a tutti quanto è bello fare viaggi in bicicletta.

Il cicloturismo è un fenomeno in forte espansione. Sono sempre più numerosi gli italiani che scelgono la bicicletta per fare una vacanza, in Italia o all’estero. Il viaggio in bicicletta si concilia alla perfezione con le esigenze del viaggiatore moderno: è sostenibile, economico ed ecologico. Fa bene al fisico, aiuta a liberare la mente, non inquina e permette di vivere un territorio a 360°. In bicicletta il ritmo è lento, lontano dalla frenesia della quotidianità moderna. Ma come si deve fare per affrontare un viaggio in bici per la prima volta? Qual è il mezzo giusto? Quale equipaggiamento serve? Cosa si deve portare in viaggio? Dove si può andare?
In questa guida trovate le risposte alle domande più frequenti che sorgono prima di partire ma trovate anche l’invito a non esitare, a farvi conquistare dall’idea di vivere un’esperienza indimenticabile che non vedrete l’ora di ripetere.

Europa in bicicletta – TCI

41 ITINERARI CICLOTURISTICI

16 verso nord
11 nel cuore d’Europa
9 ai confini con l’Italia
4 verso est
1 nel bacino del Mediterraneo

Progettare un weekend – o una vera e propria vacanza – in bicicletta non è più un sogno riservato a pochi ed esperti appassionati, ma un modo sempre più diffuso di trascorrere il tempo libero. La bicicletta è economica ed ecologica, e soprattutto andare in giro in bici è divertente e rigenerante, consente di fare esercizio fisico e di muoversi a ritmi più umani, instaurando spesso anche un rapporto più sincero e autentico con i luoghi e le persone che si incontrano. Dalla ciclabile di Mozart al Parco Naturale di Altmültal, dai castelli della Loira alle Fiandre, dall’isola di Wight a Formentera, in questa guida troverete 36 proposte di viaggio per tutti i gusti e tutti i livelli, dal ciclista alla famiglia, e scoprirete quanto sia facile andare alla scoperta dell’Europa su due ruote.

NB. io ho quello dedicato agli itinerari in Italia, ed è fatto decisamente bene.

Olanda in bicicletta – Ediciclo

La prima guida italiana al paradiso del cicloturista: l’Olanda. Descrizioni accurate dell’itinerario e delle mete turistiche.

Cartine dettagliate del percorso ciclabile e delle principali località attraversate in scala 1:75.000. Oltre cento foto a colori.

L’Olanda, paradiso del cicloturismo, non poteva mancare ancora a lungo nel catalogo delle Cicloguide di Ediciclo. Eccola, dunque. Francesca Cosi e Alessandra Repossi hanno pedalato lungo i circa 300 km che toccano le città di di Amsterdam, Utrecht, Gouda, Delft, L’Aia e Haarlem. Dall’Aia a Haarlem, la “Ciclovia dei tulipani”, se percorsa da marzo a maggio, vi condurrà nella fantasmagoria di colori della fioritura di 7 milioni di bulbi. La guida offre approfondimenti e curiosità sulle bellezze architettoniche e artistiche, sulle attrattive naturalistiche e storiche, sui prodotti tipici della gastronomia e dell’artigianato locali. Per ogni località attraversata sono fornite tutte le informazioni sulle possibilità di alloggio, oltre ai riferimenti degli uffici del turismo e dei principali luoghi di interesse da visitare.

Cicloturismo nella natura in Piemonte – Edizioni del Capricorno

Pedalare è bello sempre, ma pedalare in un ambiente gradevole può essere straordinario.

Dalle pianure del riso al corso del Po e dei suoi affluenti, dal Belbo alle baragge, dalle colline fossilifere astigiane all’Alto Monferrato, dal Fondo Toce alla pianura cuneese:22 itinerari in bici per tutti, in aree selezionate per il loro peculiare valore ambientale e naturalistico. Percorsi, cartine realizzate ad hoc, lunghezza e difficoltà degli itinerari, varianti, possibilità di combinare treno+bicicletta: tutte le informazioni per un cicloturismo consapevole in Piemonte. Pedalare con lentezza: unire il piacere del viaggiare in bicicletta al privilegio di osservare l’ambiente da un’altra angolazione.

 

Annunci
Categorie: bicicletta, percorsi ciclabili | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: