Il ritorno delle Biciclette Ritrovate

AL FUORISALONE – MILANO, 13-14 APRILE

bikeitalia.it, 06/04/2016

Le bici che hanno fatto la Storia sono senza tempo e restano impresse nella memoria collettiva: Biciclette Ritrovate è una mostra che celebra proprio il carattere intramontabile di alcuni mezzi, diventati icone del loro tempo e che ancora oggi suscitano emozione, nostalgia e fascino. La manifestazione, promossa a Milano da Rossignoli, è giunta quest’anno alla sua decima edizione e rappresenta l’appuntamento del Fuorisalone dedicato agli amanti delle bici e del design.

Mercoledì 13 e giovedì 14 aprile, da mezzogiorno a mezzanotte, nei cortili di Corso Garibaldi 71 – a ingresso libero – saranno in mostra bici che comunemente non si vedono in giro sulle strade, o almeno non più: dai bicicli storici dell’Ottocento alle bici dei lavori, fino alle bici da corsa di campioni come Alfredo Binda, Fausto Coppi ,Gino Bartali e tanti altri.

Ci saranno in esposizione bici per tutti i gusti: giganti e a due piani, pieghevoli, cargo, da pista a scatto fisso. Ma anche foto, musica, quadri, filmati, cimeli e giochi: naturalmente legati al mondo delle due ruote a pedali. Un evento che per gli organizzatori è un manifesto: “Da 10 edizioni Biciclette Ritrovate ripercorre l’intreccio che unisce la precisione della meccanica, la creatività del design, l’emozione della memoria e il fascino della storia. Per celebrare la grande bellezza della bici, estetica e simbolica. Per ricordarci da dove veniamo e per pensare a un domani più a misura di uomo”.

Tra gli appuntamenti in programma, la mostra di bici storiche e fotografie dedicata a Legnano, storico produttore italiano: per l’occasione ci sarà la presentazione del libro “Legnano, storia di biciclette e campioni” di Marco Pastonesi e Claudio Gregori, edito da Ediciclo, giovedì 14 aprile alle 18,30.

Celebrazione con foto e cimeli del Giro d’Italia del 1946, famoso come il “Giro della rinascita” dopo le miserie della guerra: in quell’edizione mitica, di cui ricorrono i 70 anni, esplose la rivalità tra Coppi e Bartali; ci fu una tappa memorabile a Trieste – vinta dal triestino della Wilier Giordano Cottur – con agguato ai ciclisti (la città era in mano alleata dopo la sconfitta della guerra); lo sport unì una popolazione povera, divisa e con una gran voglia di futuro.

La mostra fotografica “Fatto a mano” dedicata al fascino e alla fatica del mestiere della bicicletta, dalla costruzione alla riparazione, fino alla vendita. Le mani sporche e precise dei meccanici e quelle pulite dei contabili. Biciclette Ritrovate:un’occasione per rivivere il passato attraverso il mezzo del futuro, la bicicletta.

 

Annunci
Categorie: bicicletta, iniziative, storia | Tag: , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: