Buffaure, sopra al vulcano.

Si fa presto a dire Dolomiti.

Montagne come pizzi, resti di antiche barriere coralline che emergono da ghiaioni che spuntano da verdi boschi.

La geologia dell’area fassana mica è così “semplice”. Non è tutta dolomia quella che si vede. E sopratutto i monti non sono tutti pallidi. Già, perché la zona è stata interessata da importanti eruzioni sottomarine; dove la lava è fuoriuscita seppellendo i depositi che avrebbero poi originato la dolomia, impedendo ulteriori accrescimenti, sono visibili spessi strati di roccia scura emergere dai pascoli o sovrastare chiare pareti verticali: val Duron, Crepa Neigra, Sas Ciapel e, appunto, la cresta del Buffaure.

DSC_0988

Gruppo del Catinaccio

Informazioni geologico-turistico-paesaggistiche

La cresta costituita da Buffaure, Col Valvacin, Sas de Adam, che ha andamento Ovest-Est, separa le valli San Nicolò e Jumela. Se da val San Nicolò si osserva il versante sud di questa cresta è evidente la presenza di una linea inclinata verso Est, separazione fra la chiara dolomia e la sovrastante roccia vulcanica. Inutile dire che questa zona è, per geologi e cacciatori di minerali, piuttosto interessante. Lungo la strada che dal Buffaure sale verso Baita Cuz e Col Valvacin (la pista da sci, tanto per intenderci) sono evidenti gli strati di “lava a cuscini” (pillow), ed è inoltre stato allestito un “giardino geologico” a scopo didattico, dove vengono messi a confronto esemplari di dolomia, calcare della Marmolada e roccia vulcanica.

20150812_111518

Buffaure – Lava a cuscini

Fra le varie opportunità offerte nel periodo estivo è stata introdotta la possibilità di partecipare ad escursioni “geologiche” gratuite, una delle quali è stata organizzata proprio qui. Ci ho portato mio figlio di 6 anni, che è curiosissimo ed un fan delle trasmissioni del canale Focus. Ci ha accompagnato Thomas: di professione grafico pubblicitario (si occupa di allestimenti per mostre e musei), è accompagnatore del territorio e appassionato di geologia. I pannelli esplicativi al Buffaure li ha fatti preparare lui. Ha spiegato in modo molto chiaro la storia delle dolomiti e della loro scoperta (gustosi aneddoti inclusi), la storia del “vulcano Buffaure”, guidando grandi e piccini alla scoperta dei principali minerali che si possono trovare in zona. Lo consiglio vivamente a chi ha figli.

Altra “protagonista” di questa escursione è la Val Jumela, un unico verde pascolo con un qualche baita e in paio di malghe. Il panorama da cartolina è macchiato dai piloni della seggiovia di collegamento fra le aree sciistiche del Buffaure e del Ciampac. C’è da dire che la pista realizzata qui non ha rovinato il paesaggio, in quanto segue bene il profilo del terreno (ci sono “sfregi” ben peggiori in giro).

Se capitate da queste parti vi consiglio una sosta a Malga Jumela. A me piace un sacco lo jogurt con le castagne, ma le torte sono veramente buone. Fanno anche servizio ristorante e sono punto di appoggio per alcune iniziative alla scoperta del territorio e delle attività contadine.

cartina-buffaure2

Il percorso

DSC_0976

Val San Nicolò

L’escursione

Da Meida (frazione di Pozza) si prende la cabinovia che porta sul Buffaure, a circa 2000m. Si scende a prendere il sentiero 613, che segue la pista da sci fin poco sopra Baita Cuz, poi devia a destra fra i prati (c’è una staccionata lungo il primo tratto di sentiero); all’inizio si sale dolcemente poi in modo più deciso verso l’arrivo della seggiovia di Col Valvacin. Volendo questo primo tratto si può evitare prendendo, appunto, la seggiovia.

DSC_1010

Il Colac e la Marmolada

20150811_153313

Il gruppo del Sella

Passando accanto al bar El Zedron si prosegue sul sentiero di cresta, con vista sulle valli San Nicolò e Jumela, via via che si procede lo sguardo spazia verso Sasso Piatto, Gruppo del Sella, Marmolada, Monzoni. Il sentiero è di per sé facile, l’unico tratto un poco più ripido è in corrispondenza del Sas de Adam, il punto più alto della cresta.

DSC_1036

Val Jumela da Sella Brunech

Si procede fino a Sella Brunech, punto di transito verso la conca del Ciampac. Da qui si scende, su sterrato (644), verso Pozza, fra mucche e cavalli al pascolo, e marmotte che si fanno sentire soprattutto nei punti più stretti della valle, al limitare del bosco. Si passa il torrente e si scende fino a Malga Jumela (1850m circa). La forestale diventa successivamente più ripida, con tratti spezzaginocchia per chi, come me, qualche problemino ce l’ha. Seguendo la strada si arriva al parco giochi di Pera, volendo si può rientrare direttamente a Pozza prendendo un sentiero (644b) che sbuca in zona Favé, e da lì sul piazzale della cabinovia.

DSC_1078

Val Jumela

Dati tecnici e varianti

Da                                   A                           Dislivello          tempo

Cabinovia Buffaure     Col Valvacin         +350m circa        1.00h

Col Valvacin                  Sella Brunech      +50m circa          1.00h

Sella Brunech               Pera                       -1100m circa       2.00h ca

Salita al Buffaure: è possibile salire a piedi da Pozza (sentiero 643, partenza da Favé) ci vogliono circa due ore, oppure dalla Val San Nicolò c’è un sentiero che parte da Sauch, passa sopra i Maerins e si innesta sul sentiero 613 all’altezza di Baita Cuz.

Da Sella Brunech si può, come detto prima, scendere verso Ciampac e da lì ad Alba, oppure rendere il sentiero attrezzato che porta al Passo San Nicolò

Annunci
Categorie: escursionismo, miei trek | Tag: , , , | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Buffaure, sopra al vulcano.

  1. Pingback: Come quando fuori piove. Il museo geologico. | HaiVolutoLaBici?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: